Il Grande Viaggio

Le band che si esibiranno sul palco di Siracusa

Conosciamo meglio i primi tre gruppi selezionati dalla Giuria Tecnica per sfidarsi live domenica 14 maggio 2017, a Siracusa, durante la prima tappa de Il Grande Viaggio Insieme Conad!
Vi aspettiamo a Siracusa per ascoltare dal vivo i primi tre talenti, e vi ricordiamo che per votare non è necessario essere in piazza, basta registrarsi e scegliere la propria band preferita tramite il sito o la app di Conad Jazz Contest, a partire dal 13 maggio.

Sun-Mi Hong Quintet (Olanda)
Da est a ovest, il Sun-Mi Hong Quintet presenta la musica originale della batterista Sun-Mi. Con una visione orientata alla cultura e alla società, Sun-Mi è capace di dar vita alle sue esperienze attraverso la sonorità. Le voci del quintetto sono sempre presenti attraverso melodie liriche, i loro messaggi risultano potenti grazie al ritmo, e hanno il coraggio di esplorare musica che lascia un segno. Accanto a Sun-Mi (alla batteria), nella band troviamo: Nicolò Ricci (al sassofono tenore), Alistair Payne (alla tromba), Brodie Jarvie (al contrabbasso), e Young-Woo Lee (al pianoforte). Sul palco de Il Grande Viaggio Insieme Conad si esibiranno in formazione ridotta, con il sassofonista Fernando Sanchez.

Tommaso Perazzo Trio (Italia)
Genova, Atene e Napoli: il punto d’incontro musicale tra queste città nasce a settembre 2015, quando i tre musicisti Tommaso Perazzo (pianoforte), Kimon Karoutzos (contrabbasso) e Marcello Cardillo (batteria) iniziano a suonare insieme durante gli studi al Conservatorio di Amsterdam.
L’incontro dei diversi background musicali dei componenti dà vita a un sound che spazia fra tradizione jazzistica e tendenze più moderne. Il repertorio interpreta modelli jazz e offre composizioni originali, che sviluppano potenti sonorità swing caratterizzate anche da forti influenze blues.

Trillmann (Germania)
È la capitale mondiale del jazz, il luogo in cui questi quattro giovani musicisti si sono incontrati e hanno suonato insieme per la prima volta nel 2016: New York. Tornati in Germania, dopo aver conseguito tutti e quattro una laurea magistrale in musica, Janning Trumann (trombone), Fabian Willmann (sassofono), Florian Herzog (contrabbasso) ed Eva Klesse (batteria) portano avanti il progetto Trillmann, che si contraddistingue per un’orchestrazione inusuale priva di armonia tra gli strumenti, per composizioni multiformi e originali create da tutti i membri della band e per improvvisazioni interattive ed energiche. L’unione di una composizione precisa e dell’anarchia dell’improvvisazione produce una propagazione di suoni molto particolare.